Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Appalti in house, al via libera l'albo gestito da Cantone

Appalti in house, al via libera l'albo gestito da Cantone
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
16
MAR 17

Dal "mercato grigio" degli appalti senza gara a un albo controllato da Cantone e pubblicato sul sito dell' Autorità Anticorruzione.

È il metodo che il nuovo codice degli appalti ha scelto per portare alla luce il mondo dell'«in house» e che ora entra nel vivo con la pubblicazione delle linee guida Anac per l' iscrizione all' elenco. Al nuovo albo dovranno iscriversi tutte le società che ricevono affidamenti senza gara: dalle società controllate dai ministeri (come Sogesid o Sogei) fino alle decine di municipalizzate incaricate della gestione dei servizi pubblici locali, come acqua, rifiuti e trasporti. Chi non fa domanda o non supera l' esame sui requisiti d' iscrizione (controllo analogo, fatturato all' 80% derivante da servizi per la controllante, partecipazione di capitali privati senza influenza determinante sulle decisioni) perde il diritto di ricevere e assegnare appalti in house. E rischia di vedersi recapitare un provvedimento Anac anche sui contratti in corso. Due le novità principali della versione definitiva delle linee guida, pubblicate ieri in Gazzetta ufficiale, rispetto al testo messo in consultazione e poi trasmesso al Consiglio di Stato per il parere. La prima è il chiarimento sull' entrata in vigore del nuovo sistema, che lascia un periodo di tempo abbastanza ampio per digerire le nuove regole. Innanzitutto, le linee guida diventeranno operative 15 giorni dopo la pubblicazione in Gazzetta. Da quel momento partirà poi un conto alla rovescia di 90 giorni . Solo al termine di questo periodo-cuscinetto le società in house e gli enti gestori di servizi a rete potranno cominciare a inoltrare le richieste di iscrizione. Nel frattempo le società che operano con affidamenti in house «possono continuare» a effettuarli «sotto la propria responsabilità e nel rispetto delle disposizioni» del nuovo codice appalti. Dunque nessun blocco. Anche se l' idea di doversi sottomettere all' esame Anac nel giro di poche settimane potrebbe consigliare "cautela". La seconda novità riguarda le conseguenze di un' eventuale bocciatura della domanda. Come richiesto dal Consiglio di Stato il no di Cantone non avrà come effetto la revoca degli appalti in corso (come si prevedeva nella versione iniziale delle linee guida). I contratti in essere restano efficaci, ma l' Anac potrà agire attraverso una «raccomandazione vincolante», invitando l' amministrazione a rimuovere il provvedimento illegittimo. Il procedimento per l' iscrizione avrà un durata ordinaria di 90 giorni e non potrà mai superare i 180 giorni. L' albo conterrà tutte le informazioni delle amministrazioni controllanti e delle società in house. Per poter affidare appalti senza gara non bisognerà attendere il via libera dell' Anac. La domanda di iscrizione, da effettuare via web direttamente sul sito dell' Autorità, consente di per sé di procedere, fatti salvi i successivi controlli di Cantone.

 

A cura de Il Sole 24 Ore del 15/03/2017 pag. 22 - autore Mauro Salerno

Allegati

File pdf 2016_LG_007_0235_in_house - 112.99 kB
15/03/2017 09:27

Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti
Informativa ai sensi dell’art.13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 in materia di protezione dei dati personali Gentile utente,
ti informiamo che ai sensi dell’art.13 del decreto legislativo n. 196/03 i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente (ed eventualmente con strumenti diversi da quelli elettronici per la gestione delle prenotazioni) dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs. n. 196/2003 ai recapiti sopra indicati; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali.  Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa e autorizzo il trattamento
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it