Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


La gara non è un dogma

La gara non è un dogma
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
07
MAG 19

Procedura negoziata per gli appalti di lavori da 200 mila euro fino a un milione di euro. E più semplificazioni per i piccoli comuni, a cominciare dal rinvio della contabilità economico-patrimoniale. A chiederlo è l' Anci che in audizione al senato sul decreto legge «sbloccacantieri» ha depositato un pacchetto di emendamenti su alcuni temi caldi lasciati insoluti dal decreto (n.32/2019) del governo.

Un provvedimento su cui l' Associazione dei comuni esprime un giudizio complessivamente positivo viste le tante proposte Anci recepite nel testo (dal ritorno al regolamento unico abbandonando il regime di soft law che ha caratterizzato l' attuazione del nuovo codice appalti, alla possibilità di affidare lavori di manutenzione sulla base del mero progetto definitivo, dall' eliminazione della terna dei subappaltatori in sede di gara, all' abrogazione dei termini ristretti per gli adempimenti di pubblicità legale che mettevano in difficoltà soprattutto i piccoli comuni).
Tuttavia, secondo l' Anci, il decreto legge può ancora essere migliorato in più punti, a cominciare proprio dai criteri di aggiudicazione che allo stato vedono il seguente regime: affidamento diretto per i contratti fino a 40.000 euro, affidamento previa consultazione di tre operatori per i lavori da 40.000 a 200.000 euro e procedura aperta da aggiudicarsi con il criterio del prezzo più basso per i lavori da 200.000 euro a 5 milioni di euro. Secondo l' Anci non giudica positivamente l' abrogazione della vecchia norma che consentiva per gli appalti di lavori, almeno da 150.000 e un milione di euro, la procedura negoziata «aggravata» con la partecipazione di 15 operatori economici e «con un notevole risparmio di tempo e risorse».
L' Anci ha ricordato come gli appalti di valore compreso tra 150 mila e un milione di euro rappresentino circa il 70% dell' ammontare complessivo degli appalti di lavori, soprattutto manutenzioni, nei piccoli comuni. L' abrogazione della procedura di negoziazione almeno fino a tale soglia è, secondo l' Associazione, «in contraddizione con lo spirito di semplificazione» che costituisce la ratio del decreto. Sulla parte del dl dedicata agli eventi sismici del Centro Italia e in area etnea, l' Anci chiede correttivi finalizzati a superare le criticità esistenti e facilitare il processo di riscostruzione.
In particolare: a rendere gli Uffici speciali per la ricostruzione più operativi con agevolazioni per le assunzioni di personale a tempo determinato e potenziamento del personale che svolge attività istruttoria. Sono inoltre previste deroghe speciali sulle anticipazioni di Cassa da parte dei Commissari ai comuni per pagare gli stipendi al personale e sulle anticipazioni di tesoreria.

 

A cura di Italia Oggi del 07/05/2019 pag. 33 - autore FRANCESCO CERISANO


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2015
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2017
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy