Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Codice dei contratti: Conferme e sorprese nello schema del testo del decreto-legge “#sbloccacantieri”

Codice dei contratti: Conferme e sorprese nello schema del testo del decreto-legge “#sbloccacantieri”
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
18
MAR 19

Sembra ormai certo che il Consiglio dei Ministri di questa settimana (sembra di mercoledì prossimo) approverà uno dei due atti che dovrebbe portare all totale rivisitazione del Codice dei contratti pubblici.

Si tratta del decreto-legge #sbloccacantieri subito in vigore e propedeutico ad un successivo riordino di tutta la normativa sugli appalti che dovrebbe essere realizzato con un decreto legislativo successivo ad una legge delega contenente principi e criteri o per una riscrittura integrale del Codice stesso o per una correzione ed integrazione di quello in vigore con tempi abbastanza più lunghi di quelli di un decreto-legge e, sembra, conintegrale sostituzione dell’attuale soft law fatta da provvedimenti dell’Anac vincolanti e non vincolanti che, in verità, mentre hanno la peculiarità di poter essere modificati ed integrati in tempi brevi e, quindi, facilmente flessibile hanno, di contro, il peccato originale di portare ad una regolamentazione a pioggia di difficile lettura; sostituzione con un ritorno al passato di un unico o più regolamenti attuativi (rigidi e non flessibili) del tipo del previgente Regolamento n. 207 del 2010 in verità, in parte, ancor oggi in vigore.

Dopo una serie di incontri sul tema delle opere pubbliche e del decreto #sbloccacantieri tenuti venerdì 15 marzo (meno male che non era il 17) a Palazzo Chigi dal Governo con i Presidenti delle Regioni, Anci e Upi, con Ance, Confindustria, Cna e Confartigianato e con i sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Usb, Confsal, Confael abbiamo letto sulla carta stampata ed ascoltato sulle televisioni di tutto e di più ed, in particolare, nei giornali c'era chi denigrava il decreto-legge per il fatto stesso che contiene all’interno misure emergenziali con una “deregulation rischiosa” e con la rischiosa apertura “ad una riduzione dei controlli e delle garanzie favorendo la strada alla corruzione” ed, anche che “il governo che nutre un pregiudizio ideologico verso le opere pubbliche al punto da aver imposto a tappeto cervellotiche anali costi-benefici grazie a cui si paralizzano le maggiori infrastrutture come la Torino-Lione, rendendosi però conto che il prodotto interno lordo sta precipitando decide di consegnare quasi tutti gli appalti alle procedure di emergenza” e chi, invece, è certo che il decreto-legge sia la panacea di tutti gli attuali mali.

Fatta questa premessa non ci resta, adesso, tratteggiare quelli che riteniamo i ritocchi più importanti al Codice contenuti nelle schede di supporto al decreto-legge #sbloccacantieri che dovrebbe essere approvato nei prossimi giorni e che interviene con alcume modifiche che, tra l’altro, inseriscono:

A cura di LavoriPubblici.it del 18/03/2019 - autore arch. Paolo Oreto


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy