Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Offerte, sono da verificare calcoli sul costo del lavoro

Offerte, sono da verificare calcoli sul costo del lavoro
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
22
FEB 19

La verifica della congruità dell' offerta va effettuata anche se il costo del lavoro è riferito a collaboratori autonomi dell' offerente e non ai suoi dipendenti.

Lo ha precisato la prima sezione del Tar Sardegna con la pronuncia n. 94 del 5 febbraio 2019 in merito a una aggiudicazione di una gara rispetto alla quale la commissione giudicatrice aveva rilevato come incongrua la migliore offerta, mentre il responsabile unico del procedimento l' aveva invece giudicata congrua, aggiudicando l' appalto. Era accaduto che un candidato aveva presentato un' offerta in cui il costo del lavoro era stato calcolato sulla base dei contratti di lavoro non dipendente che lo stesso aveva stipulato con dei consulenti esterni (partite Iva) e con i quali aveva contrattato il compenso. I giudici hanno rilevato che la stazione appaltante, pur non potendo sindacare le modalità di organizzazione interna di un operatore economico, né imporre determinati tipi contrattuali in luogo ad altri, nel giudizio di verifica della possibile anomalia di un' offerta, se occorre valutare la congruità del costo del lavoro (e quindi la congruità e serietà dell' offerta) nei casi in cui non sia possibile fare un immediato riferimento agli importi dei contratti collettivi nazionali, deve comunque valutare la corretta determinazione del costo del lavoro anche con strumenti diversi. Il Tar non condivide, quindi, la tesi per cui non si poteva effettuare la verifica di congruità perché tra l' impresa e il prestatore d' opera di lavoro non dipendente esisteva soltanto la libera contrattazione del compenso. Nella sentenza si legge che, premesso che il Jobs act non ha dettato disposizioni specifiche sul compenso dei lavoratori autonomi, rimane il fatto che anche nei confronti dell' operatore economico che decide di utilizzare collaboratori che non sono lavoratori subordinati, la stazione appaltante non è esentata da qualsiasi giustificazione in ordine al costo di tali collaboratori nell' offerta che ha presentato. Tutto da capire rimane il parametro da utilizzare per la verifica in concreto della congruità del costo del lavoro (autonomo).

A cura di Italia Oggi pag.42 del 22/02/2019 – autore ANDREA MASCOLINI


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy