Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Cause da esclusione e Soccorso istruttorio: no ad integrazioni dell'offerta tecnica

Cause da esclusione e Soccorso istruttorio: no ad integrazioni dell'offerta tecnica
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
08
FEB 19

L'istituto del soccorso istruttorio previsto dall'art. 83, comma 9 del D.Lgs. n. 50/2016(c.d. Codice dei contratti) non consente di procedere a integrazioni dell’offerta tecnica.

Lo ha confermato l'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) con la delibera 27 gennaio 2019, n. 23 recante "Istanza di parere di precontenzioso ex art. 211, comma 1, del d.lgs.50/2016 presentata da Bioh Filtrazione S.r.l. – Appalto per l’affidamento del servizio di gestione e manutenzione del tipo full risk comprensivo della fornitura di materiale consumabile per gli impianti centralizzati ed al punto d’uso terminale per la produzione di acqua microbiologicamente pura, compresi gli impianti di filtrazione depirogenanti dell’acqua per dialisi, presso le UU.OO. dei PP.OO. e Territoriali della ASL Le – S.A. ASL Lecce - Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa - Importo a base d’asta: pari o superiore a euro 750.000,00 PREC 213/18/S".

In particolare, il Consiglio dell'ANAC è stato chiamato a rispondere all'istanza di precontenzioso presentata dal concorrente ad una gara che era stato escluso per omessa allegazione, nell’offerta tecnica, del curriculum di una delle quattro unità di personale dipendente dedicate al servizio, e per aver previsto di adibire al servizio una unità di personale non dipendente . L’istante ha chiesto parere in ordine alla legittimità delle clausole del capitolato che prevedevano l’obbligo di avvalersi esclusivamente di personale dipendente e richiedevano, a pena di esclusione, l’allegazione all’offerta tecnica del curriculum del personale impiegato nel servizio.

L'Anticorruzione, richiamando le Linee guida n. 2 recanti "Offerta economicamente più vantaggiosa", ha ricordato l’art. 95, comma 6 del Codice laddove indica, a titolo esemplificativo, i possibili criteri da utilizzare ai fini della valutazione del miglior rapporto qualità/prezzo, fra cui «e) organizzazione, qualifiche ed esperienza del personale effettivamente utilizzato nell’appalto, qualora la qualità del personale incaricato possa avere un’influenza significativa sul livello dell’esecuzione dell’appalto». Le linee guida specificano che «nella valutazione delle offerte possono essere valutati profili di carattere soggettivo introdotti qualora consentano di apprezzare meglio il contenuto e l’affidabilità dell’offerta o di valorizzare caratteristiche dell’offerta ritenute particolarmente meritevoli; in ogni caso, devono riguardare aspetti, quali quelli indicati dal Codice, che incidono in maniera diretta sulla qualità della prestazione».

L'art. 95, comma 6, lett. e) del Codice fa, quindi, riferimento unicamente al “personale effettivamente utilizzato nell’appalto” non richiedendo che si tratti di personale “dipendente”. Considerato però che la giurisprudenza è ormai pacifica nel ritenere possibile l'attivazione del soccorso istruttorio solo ai fini del completamento delle dichiarazioni e/o dei documenti già presentati e solo in relazione ai requisiti soggettivi di partecipazione dell'impresa, l'ANAC ha confermato che non può essere utilizzato per supplire a carenze dell'offerta economica e/o tecnica.

Considerato che nel caso di specie il capitolato di gara prevedeva, a pena di esclusione, che l’offerta tecnica fosse corredata del curriculum del personale impiegato nel servizio e l’offerta dell’istante era invece carente del curriculum di una unità di personale da impiegare, l'ANAC ha confermato l'operato della stazione appaltante ritenendo legittima l'esclusione in quanto il soccorso istruttorio non consente di procedere a integrazioni dell’offerta tecnica.

A cura di LavoriPubblici.it del 08/02/2019 


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy