Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Nomina dei commissari di gara, dal 15 gennaio cambiano le regole

Nomina dei commissari di gara, dal 15 gennaio cambiano le regole
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
18
DEC 18

Conto alla rovescia, per le stazioni appaltanti, per procedere in autonomia alla nomina delle commissioni giudicatrici degli appalti pubblici.

È questo l' alert lanciato dall' Anci, con una nota operativa , di supporto ai Comuni, in cui si ricorda che, a far data dal 15 gennaio 2019, cesserà la vigenza del periodo transitorio previsto dall' articolo 216, comma 12 del codice appalti. L' individuazione dei commissari di gara non potrà più essere discrezionale ma dovrà avvenire attraverso l' uso di un applicativo, messo a disposizione dall' Anac già dallo scorso 10 settembre, che consente alla stazione appaltante di richiedere la lista di esperti, tra cui sorteggiare, in seduta pubblica, i componenti della commissione. La nuova procedura è il corollario dell' entrata in vigore dell' Albo nazionale dei commissari, previsto dall' articolo 78 del codice degli appalti, operativo per le procedure di affidamento i cui bandi o avvisi prevedono termini di scadenza della presentazione delle offerte a partire dal 15 gennaio 2019. Da questa data, quando il criterio di aggiudicazione è quello dell' offerta economicamente più vantaggiosa, per poter far parte della commissione gli esperti devono necessariamente essere iscritti all' Albo obbligatorio, istituito presso l' Anac, anche se appartenenti alla stazione appaltante che indice la gara. Albo e requisiti Possono iscriversi all' Albo i candidati in possesso dei requisiti di esperienza, professionalità e onorabilità previsti dalla linee guida Anac n. 5, dietro versamento di una tariffa annuale pari a 168 euro. La commissione deve essere composta da un numero dispari di membri, normalmente tre, salvo situazioni complesse nelle quali si può arrivare a cinque componenti, esperti nello specifico settore cui afferisce l' oggetto del contratto. Con deliberazione dell' Autorità anticorruzione n. 648/2018 sono definite le istruzioni operative per l' iscrizione all' Albo nazionale dei commissari e i relativi criteri per l' estrazione, la cui oggettività è assicurata da un servizio di randomizzazione che genera numeri casuali. L' obbligo di nominare una commissione di gara costituita da esperti esterni - Presidente e commissari - vige per gli appalti di lavori sopra un milione di euro e di servizi e forniture sopra la soglia comunitaria. Presidente e componenti interni Tuttavia, a differenza del Presidente di gara, la cui nomina è sempre esterna, la stazione appaltante può individuare alcuni componenti interni quando si tratta di affidamenti di contratti per servizi e forniture di importo inferiore alle soglie comunitarie o lavori di importo inferiore a un milione di euro o per contratti che non presentano particolari complessità, quali le procedure interamente telematiche e quelle svolte attraverso i sistemi dinamici di acquisizione ,nonché per servizi e forniture di elevato contenuto scientifico, tecnologico o innovativo. È comunque considerato interno alla stazione appaltante il commissario di gara appartenente a uno dei diversi enti che hanno deliberato la volontà di costituirsi in forma aggregata secondo i dettami dell' articolo 37 del Dlgs 50/2016, anche se non è stato completato l' iter previsto. I componenti interni sono esonerati dal pagamento della tariffa prescritta per l' iscrizione all' Albo e per i medesimi non è previsto alcun compenso.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 18/12/2018 - autore STEFANIA SORRENTINO


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2015
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2017
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy