Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Piattaforma online per gare d'appalto

Piattaforma online per gare d'appalto
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
07
NOV 18

Una piattaforma telematica per consentire di adempiere all' obbligo di gare d' appalto on line, entrato in vigore il 18 ottobre scorso. A metterla a disposizione delle stazioni appaltanti (anche di quelle non socie) è l' Asmel, l' Associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali.

Per l' Associazione, che conta 2.400 enti soci in tutta Italia, la gestione delle gare con sistemi elettronici garantisce semplificazione e, quindi, efficienza e risparmi che il Politecnico di Milano ha stimato in 15-20 miliardi di euro l' anno. Il problema, osserva Asmel, è che la maggior parte degli enti è giunta impreparata all' appuntamento del 18 ottobre, con il rischio di ritardi o addirittura di un nuovo blocco delle gare come quello seguito al varo, nell' aprile 2016, del nuovo Codice Appalti, «un autentico manuale di enigmistica giuridica, quasi sempre con soluzioni interpretative multiple», come lo definisce il segretario generale Asmel, Francesco Pinto. L' Anci in una recente nota (si veda ItaliaOggi del 20/10/2018) ha sostenuto la possibilità di derogare all' obbligo delle gare on line, in attesa della definizione della vicenda. «Il problema», osserva Pinto, «è che non si può certo opporre un parere Anci a chi invoca la nullità di una gara per violazione di un obbligo di legge». E infatti, alcune regioni hanno già reso disponibili agli enti non ancora attrezzati le proprie piattaforme telematiche. Resta scoperta la maggior parte dei comuni a cui l' iniziativa Asmel è appunto indirizzata. «Si tratta di un' iniziativa aperta a tutte le stazioni appaltanti e centrali di committenza d' Italia, socie e non. Con una piattaforma di semplice utilizzo, completamente gratuita». In questo Asmel è stata apripista, avendo promosso nel gennaio 2013, la Centrale di committenza Asmecomm, basata, sull' utilizzo diffuso di piattaforme telematiche, e divenuta la più grande centrale dei comuni con 1265 enti soci.

 

A cura di Italia Oggi del 07/11/2018 - autore FRANCESCO CERISANO


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy