Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Gare, anticoncorrenziale la clausola che limita la garanzia alle fideiussioni bancarie

Gare, anticoncorrenziale la clausola che limita la garanzia alle fideiussioni bancarie
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
19
GIU 18

Viola i principi a tutela della concorrenza il bando di gara che impone ai partecipanti di depositare soltanto garanzie fideiussorie rilasciate da banche, con esclusione di quelle prestate da compagnie assicurative o da intermediari finanziari rispettivamente autorizzati dall' Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) e da Banca d' Italia.

Questo il principio affermato dall' Autorità anticorruzione con il parere As1511 pubblicato sul bollettino del 28 maggio 2018, che induce la stazione appaltante a ritornare sui suoi passi prorogando il termine per la presentazione delle offerte, in modo da consentire che possano essere corredate da garanzie rilasciate anche da imprese assicurative e intermediari finanziari iscritti all' albo previsto dall' articolo 106 del testo unico bancario. Opportunità dell' intervento Anac È interessante notare che in questo caso l' Anac interviene sulla procedura indetta da una società aeroportuale, sulla base dell' assunto che là dove tale soggetto opera quale organismo di diritto pubblico nei settori speciali, esso è tenuto al rispetto dei principi generali di libera concorrenza, non discriminazione, trasparenza e proporzionalità, oltre che delle disposizioni previste dal codice dei contratti. In ragione di ciò, a fronte della gara bandita dalla società l' Anac ravvisa la propria legittimazione a formulare un parere motivato rispetto a una gara bandita per l' appalto dei lavori di riqualificazione del manto di pista e delle infrastrutture di volo, e invita l' impresa aeroportuale a presentare osservazioni entro 60 giorni, pena il ricorso contro la misura indebita che restringe ai soli istituti di credito il novero dei soggetti abilitati al rilascio delle garanzie previste per la partecipazione alla procedura. Si noti che la restrizione al principio del «favor partecipationis» non è una questione di lana caprina, ma un fatto realmente suscettibile di incidere sulla platea dei concorrenti alla procedura, dacché il processo istruttorio per la richiesta di una fideiussione bancaria è più complesso se comparato con quello praticato da un' agenzia assicurativa, che opera in genere secondo un iter più snello con tempistiche ridotte, in linea con le esigenze di un' impresa che opera sul mercato. Limitazione ingiustificata Per quanto riguarda il contenuto della limitazione ingiustificata, l' Anac specifica nel dettaglio le ragioni per cui, in esito all' ispezione effettuata, è emerso che la lex specialis di gara determina una distorsione delle dinamiche competitive relative alla fornitura di servizi finanziari. Nel parere si legge infatti che il Dlgs 7 settembre 2005 n. 209 (codice delle assicurazioni private) all' articolo 2, comma 3, prevede che le compagnie possano essere autorizzate a svolgere, tra le altre, l' attività di cauzione, che consiste appunto nel rilascio di «garanzie fideiussorie che prevedono clausole di pagamento a "prima richiesta" o con diciture simili, a condizione che le disposizioni contrattuali contengano espressamente anche il diritto di rivalsa dell' impresa nei confronti del contraente debitore» (articolo 13 del regolamento Ivass del 16 marzo 2009 n. 29). Analogamente, l' articolo 106 del testo unico bancario, come modificato dal Dlgs 13 agosto 2010 n. 141, consente agli intermediari finanziari autorizzati, iscritti nell' albo tenuto da Bankitalia, «l' esercizio nei confronti del pubblico dell' attività di concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma». Il ministero dell' Economia, poi, ha chiarito con Dm 2 aprile 2015 n. 53, che per tale attività si intende «la concessione di crediti, compreso il rilascio di garanzie sostitutive del credito e di impegni di firma», ove rientra «ogni tipo di finanziamento erogato nella forma di () rilascio di fideiussioni, avallo, apertura di credito documentaria, accettazione, girata, impegno a concedere credito, nonché ogni altra forma di rilascio di garanzie e di impegni di firma» (articolo 2). Il tema delle garanzie dell' offerta, in altre parole, si ricollega ai principi di libera concorrenza, non discriminazione e trasparenza, di modo che la stazione appaltante tenuta al rispetto delle regole di evidenza pubblica non può non tenere conto di ciò nella messa a punto degli atti di gara.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 19/06/2018 - autore MICHELE NICO


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy