Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Subappaltare poco premia l'impresa

Subappaltare poco premia l'impresa
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
04
GIU 18

Legittimo attribuire un punteggio premiale all' impresa che utilizza poco il subappalto.

Lo ha affermato il Tar Piemonte con la sentenza dell' 11 maggio 2018, n. 578 rispetto ad una procedura per l' affidamento di lavori con il criterio di aggiudicazione della offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base del miglior rapporto qualità-prezzo. Gli atti di gara prevedevano in particolare l' attribuzione di 55 punti agli elementi qualitativi e di 45 punti all' offerta economica, secondo i criteri stabiliti dal disciplinare di gara e fra questi ultimi si prevedeva l' assegnazione di un massimo di dieci punti per i «concorrenti che intendessero avvalersi della facoltà di subappaltare parte del servizio in quota inferiore al massimo consentito». Nel ricorso presentato di fronte al Tar piemontese, fra le altre cose, si eccepiva anche che la clausola che valorizza il minor ricorso al subappalto sarebbe stata discriminatoria e limitativa della concorrenza in quanto di fatto avrebbe impedito a numerosi operatori, non in possesso dei requisiti oggetto di gara o che comunque ritenessero di non poter eseguire direttamente tutto l' appalto, di partecipare alla gara. Il Tar ha precisato in primo luogo che qualunque impresa avrebbe potuto concorrere in raggruppamento temporaneo con altre imprese ovvero ricorrere all' avvalimento, istituti, questi, che garantiscono entrambi la più ampia partecipazione alla gara. Inoltre, la clausola della lex specialis che premia con un punteggio aggiuntivo l' offerta dell' operatore che subappalta la minor quota dell' appalto non viene ritenuta dai giudici discriminatoria né ingiustificatamente limitativa della libertà di stabilimento e della libera concorrenza perché ha lo «scopo non di precludere bensì semplicemente di scoraggiare il ricorso ad una modalità di esecuzione dell' appalto, il subappalto, che per natura è idoneo a creare problemi che si riflettono sulla corretta esecuzione dell' appalto e sul rispetto di alcune norme a carattere imperativo (rispetto degli obblighi previdenziali per i dipendenti del subappaltatore; rispetto di norme a tutela dell' ambiente)».

 

A cura di Italia Oggi del 01/06/2018 pag. 39 


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2015
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2017
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy