Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


In vigore dal 7 aprile le nuove regole sulle gare di progettazione

In vigore dal 7 aprile le nuove regole sulle gare di progettazione
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
03
APR 18

In vigore dal 7 aprile le linee guida Anac n.1 con gli indirizzi generali sull' affidamento dei servizi attinenti all' architettura e all' ingegneria, aggiornate al decreto correttivo e al comunicato del Presidente dell' Anac 14 dicembre 2016 ( si veda il Quotidiano degli enti locali e della Pa del 15 marzo ).

Interessanti indicazioni operative fornite ai responsabili unici dei procedimenti per la stesura delle determine a contrarre e dei documenti di gara. Tecnologia e tempistica Nel recepimento delle ulteriori tipologie contrattuali per le quali è consentito, in via eccezionale, l' affidamento congiunto della progettazione esecutiva e dell' esecuzione dei lavori, sono dettagliate le procedure per appalti di opere dove l' elemento tecnologico o innovativo è nettamente prevalente. Nella determina a contrarre deve essere indicata la motivazione alla base della scelta della procedura, evidenziando in modo puntuale la rilevanza dei presupposti tecnici e oggettivi, nonché l' effettiva incidenza sui tempi di realizzazione complessivi. Per incarichi di importo inferiore a 40.000 euro, è consentito l' affidamento diretto, da disporre con determina a contrarre, o atto equivalente, che riporta, in forma semplificata, l' oggetto, l' importo con allegato il calcolo analitico, il soggetto affidatario, le motivazioni della scelta, nonché l' accertamento, seguendo le linee guida n. 4, della sussistenza dei requisiti di carattere generale e tecnico-professionali. È facoltativa la presa d' atto della eventuale consultazione di due o più operatori economici e/o di precedenti rapporti contrattuali. La validazione del progetto In adeguamento alle modifiche introdotte dal correttivo, si specifica che nel bando e nella lettera d' invito devono essere indicati gli estremi della validazione del progetto e non più genericamente l' intervenuta verifica; nei casi di appalto integrato, la verifica della progettazione presentata dall' affidatario avviene prima dell' esecuzione, procedendo singolarmente per ogni livello (definitivo ed esecutivo) alla verifica e all' approvazione. Ruolo dei geologi Alcuni aggiornamenti delle linee guida chiariscono la portata di norme e/o indicazioni, su segnalazioni pervenute dagli stakeholders. In particolare, per l' affidamento della relazione geologica, non subappaltabile, è stato esteso l' ambito soggettivo di partecipazione del geologo all' interno della struttura di progettazione stabilendo, in analogia a quanto previsto per i requisiti di partecipazione in termini di organico, che lo stesso può essere anche un dipendente o un consulente con contratto di collaborazione coordinata e continuativa su base annua, iscritto all' albo professionale e munito di partita Iva, che abbia fatturato nei confronti del soggetto offerente una quota superiore al cinquanta per cento del proprio fatturato annuo, risultante dall' ultima dichiarazione Iva. Sulla base dello stesso principio, per evitare discriminazioni tra società di ingegneria e professionisti singoli e associati, è riconosciuta la possibilità per quest' ultimi di ricomprendere tra le unità minime di tecnici le stesse figure previste per le società di ingegneria. Cauzione provvisoria e coperture assicurative L' articolo sulla cauzione provvisoria e sulle coperture assicurative è stato riformulato chiarendo che «la stazione appaltante verifica che la polizza di responsabilità civile professionale del progettista esterno copra anche i rischi derivanti da errori o omissioni nella redazione del progetto definitivo e esecutivo che abbiano determinato a carico della stessa nuove spese di progettazione e/o maggiori costi»; questo per evitare che le stazioni appaltanti possano richiedere una polizza professionale specifica per l' oggetto dell' affidamento, ulteriore rispetto a quella generale imposta dal codice.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 03/04/2018 - autore ANTONELLA D'ANGELO


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy