Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Programmazione di opere e acquisti, calendario serrato con il nuovo regolamento

Programmazione di opere e acquisti, calendario serrato con il nuovo regolamento
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
22
MAR 18

Da dopodomani, sabato 24 marzo, entreranno ufficialmente in vigore i nuovi schemi della programmazione delle opere pubbliche e delle forniture di beni e servizi.

Il decreto 4/2018 del ministero delle Infrastrutture e Trasporti (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 57 del 9 marzo) definisce infatti gli schemi e le procedure per la redazione e la pubblicazione del programma triennale delle opere, del programma biennale per l' acquisizione di beni e servizi, e dei relativi elenchi e aggiornamenti annuali, e manda in soffitta il precedente decreto del 24 ottobre 2014.
I codici unici Il cambiamento si applicherà, conferma l' articolo 9, dal periodo di programmazione 2019/21 per i lavori pubblici e 2019/20 per gli acquisti. Per l' individuazione univoca, per ogni lavoro o lotto funzionale e ogni acquisto di beni o servizi inserito nel programma, sarà obbligatorio acquisire il Codice unico di intervento (Cui).
Per ogni acquisto per il quale è previsto e per ogni lavoro o lotto funzionale è poi necessario indicare il Cup, tranne nei casi di manutenzione ordinaria. L' adozione di questi atti, da attuare in coerenza con gli strumenti di pianificazione previsti dal proprio ordinamento contabile, prevede anche l' individuazione delle risorse necessarie, articolate per annualità e fonte di finanziamento. Nel programma dei lavori devono essere anche indicati gli eventuali immobili disponibili, compresi quelli per i quali sia cessato l' interesse pubblico al completamento di un' opera avviata. Per la prima volta, entra in questo strumento di programmazione, oltre che nella sezione strategica del Dup, l' elenco delle opere pubbliche incompiute, per le quali l' ente può individuare soluzioni alternative, quali il riutilizzo ridimensionato, il cambio di destinazione d' uso o la cessione a titolo di corrispettivo per la realizzazione di altra opera pubblica, la vendita o la demolizione.
Tempi predefiniti Tra le fonti di finanziamento dei lavori deve essere indicato, nella scheda «C», il valore dei beni immobili pubblici che possono essere oggetto di cessione, i beni immobili concessi in diritto di godimento, a titolo di contributo, la cui utilizzazione sia strumentale e tecnicamente connessa all' opera da affidare in concessione, oltre ai beni immobili ricadenti nel territorio di competenza di regioni ed enti locali non strumentali all' esercizio delle funzioni istituzionali, suscettibili di valorizzazione o dismissione. L' inserimento di un lavoro nell' elenco annuale comporta l' individuazione in bilancio della copertura finanziaria, la previsione dell' avvio della procedura di affidamento nel corso della prima annualità, il rispetto dei livelli di progettazione minimi e la conformità agli strumenti urbanistici vigenti o adottati. La programmazione deve essere strutturata su un preciso ordine di priorità.
Le eccezioni Sono fatti salvi i lavori o le acquisizioni imposti da eventi imprevedibili o calamitosi, e le modifiche dipendenti da sopravvenute disposizioni di legge o regolamentari o da atti amministrativi adottati a livello statale o regionale. L' elenco delle acquisizioni di forniture e servizi di importo stimato superiore a un milione di euro che le amministrazioni prevedono di inserire nel programma biennale sono comunicate, entro il mese di ottobre, al tavolo tecnico dei soggetti aggregatori.
L' aggiornamento del programma triennale dei lavori e di quello biennale delle forniture e servizi, oltre ai relativi elenchi annuali, devono essere approvati entro 90 giorni dalla data di decorrenza degli effetti del proprio bilancio. Gli enti devono individuare, nell' ambito della propria organizzazione, la struttura e il soggetto referente per la redazione del programma triennale dei lavori pubblici e del programma biennale delle forniture (queste figure possono anche coincidere nella stessa persona). Il referente, che di norma è individuato nel referente unico dell' amministrazione per la Bdap, riceve i progetti, i dati e le informazioni fornite dai Rup per il coordinamento delle proposte da inserire nella programmazione e provvede ad accreditarsi presso gli appositi siti informatici.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 22/03/2018 - autore PATRIZIA RUFFINI, ANNA GUIDUCCI


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy