Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Affidamento diretto per motivi urgenti ma non devono dipendere dall'inerzia dell'ente

Affidamento diretto per motivi urgenti ma non devono dipendere dall'inerzia dell'ente
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
21
FEB 18

Nella deliberazione n. 35/2018, la Sezione di controllo dell' Emilia Romagna della Corte dei conti , effettuando una verifica mirata in un Comune in ordine ai servizi legali, fornisce importanti indicazioni a cui è opportuno attenersi nella gestione di questi incarichi.

In effetti, gli aspetti che entrano in gioco non sono banali e investono sia profili più strettamente giuridici (come la procedura da utilizzare per la selezione del legale) sia profili più strettamente contabili, soprattutto in relazione all' impatto del contenzioso, alla luce dei principi dell' armonizzazione. Appalto di servizi Anzitutto, nella pronuncia, è evidenziata l' evoluzione normativa intervenuta sul punto, in particolare dopo il Dlgs 50/2016. È opportunamente sottolineato, al riguardo, che ora pure il singolo incarico di patrocinio legale appare dover essere inquadrato come appalto di servizi, in forza dell' articolo 17 (Esclusioni specifiche per contratti di appalto e concessione di servizi) che considera come contratto escluso la rappresentanza legale di un cliente, da parte di un avvocato, in un procedimento giudiziario dinanzi a organi giurisdizionali, nonché la consulenza legale fornita in preparazione di detto procedimento. L' impostazione dovrebbe valere anche in relazione al singolo patrocinio, con la conseguente impossibilita di considerare la scelta dell' avvocato esterno all' ente come connotata da carattere fiduciario, ferma restando - comunque - l' esigenza di procedere a una ricognizione interna finalizzata ad accertare l' impossibilita, da parte del personale, a svolgere l' attività richiesta. Affidamento diretto se urgente Naturalmente, in presenza di condizioni di urgenza (si sottolinea opportunamente nella pronuncia che non devono derivare da un' inerzia dell' ente conferente), tali da non consentire l' espletamento di una procedura comparativa, le amministrazioni possono prevedere che si proceda all' affidamento diretto mediante dettagliata motivazione, sulla base di un criterio di rotazione. In ogni caso, sussiste ancora la possibilità, secondo la Corte dei conti, di affidare a un legale un incarico professionale esterno rientrante nell' ambito della collaborazione autonoma, quindi avente a oggetto uno studio, una ricerca o un parere legale. In questa ipotesi, nondimeno, risulta però necessario rispettare la generalità dei presupposti di legittimita degli incarichi professionali esterni progressivamente individuati dalla magistratura contabile. È, ancora, sottolineata l' esigenza di inserire (richiamando uno specifico obbligo normativo) nel Dup o in altro atto di programmazione gli incarichi di patrocinio che prevedibilmente dovranno essere conferiti nell' anno di riferimento, specificandone (tra l' altro) tipologie e costi. I compensi Rispetto al conferimento degli incarichi, poi, risulta imprescindibile la determinazione della congruità dei compensi, anche facendo riferimento ai criteri forniti dal Dm 55/2014 (contenente il regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi). A questo scopo, è sottolineato, che il preventivo dovrebbe essere adeguatamente dettagliato anche sulla base di eventuali scostamenti dai valori medi tabellari che, a maggior ragione, favoriscono la motivazione della misura in cui prevedono decurtazioni rispetto a queste ultime grandezze. Contabilità Infine, in ordine agli aspetti contabili e finanziari, è opportunamente rimarcata l' esigenza di assicurare un' adeguata programmazione delle coperture di bilancio per spese legali, anche alla luce delle indicazioni contenute nell' ambito del principio contabile 4/2 della contabilità finanziaria. Quest' ultimo, infatti, precisa che gli impegni derivanti dal conferimento di incarico a legali esterni, la cui esigibilita non e determinabile, sono imputati all' esercizio in cui il contratto e firmato, in deroga al principio della competenza potenziata, al fine di garantire la copertura della spesa. Ferma restando l' eventuale reimputazione eseguita in fase di riaccertamento ordinario (o, eventualmente, parziale) dei residui, con alimentazione del fondo pluriennale vincolato, in funzione del manifestarsi di una diversa esigibilità (in funzione della prestazione) rispetto a quella attesa.

 

A cura di Quotidiano Enti Locali e PA (Sole 24 Ore) del 21/02/2018


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy